Orario continuato: Lun-Ven (8.30 -20.00) - Sab (8.30 - 13.00)

mobile-icon

Chiamaci per un preventivo gratuito!0881 778934

Lavaggio a secco ad idrocarburi

LAVAGGIO A SECCO AD IDROCARBURI

20170105_095757

vestito con paillettesIl lavaggio a secco è il processo di lavaggio di tessuti e capi d’abbigliamento che utilizza un solvente anziché l’acqua. I solventi più usati sono miscele di idrocarburi.
Una macchina per il lavaggio a secco è simile ad una normale lavatrice domestica, ma con dimensioni maggiori e con funzionamento a circuito chiuso. È presente una botte, alcuni serbatoi per il solvente, filtri, un sistema di distillazione del solvente, pompe, tubi e dispositivi di vario tipo. Il funzionamento è più complesso rispetto a quello di una lavatrice ad acqua.Dopo aver caricato gli indumenti da trattare e chiuso l’oblò, il solvente viene prelevato da uno dei serbatoi e pompato in botte, quindi viene fatto circolare tra la botte e dei filtri che trattengono le particelle di sporco. Le macchie di grasso e di sostanze solubili vengono rimosse chimicamente dal solvente. Al termine del lavaggio, il solvente viene scaricato dalla botte in un distillatore. Il distillatore riscalda il solvente e lo converte in vapore per poi condensarlo. Grazie alla distillazione, la frazione pura del solvente viene separata dallo sporco che resta nel distillatore, mentre il solvente rigenerato viene riversato in un serbatoio per essere disponibile per il lavaggio successivo. Per recuperare la maggior quantità possibile di solvente e scaricarla nel distillatore si ricorre ad una fase di centrifuga seguita da una fase di asciugamento dei panni. Vengono impiegati anche filtri a carbone attivo per trattenere i vapori di solvente presenti nell’aria all’interno della botte a fine lavaggio.
RIUSCIAMO A PRESERVARE I TUOI CAPI PIU’ PREZIOSI E DELICATI E LE DECORAZIONE ( PAILLETTES,BRILLANTINI, DECORAZIONI NI PELLE ETC..

Il primo laboratorio di lavaggio a secco fu aperto a Parigi nel 1855 da Jean-Baptiste Jolly. Fino al 1897 veniva impiegata la benzina (o altre miscele liquide di idrocarburi leggeri), sostituita poi dal tetracloruro di carbonio, meno infiammabile ma più pericoloso per le vie respiratorie, sostituito a sua volta tra il 1918 e il 1930 dal tetracloroetilene.

Chiedi un preventivo per lavare a secco un tuo capo